banner di gocce di luce banner di gocce di luce
sabato 16 dicembre 2017

in questo mese meditiamo le Gocce di luce di dicembre 2003, dicembre 2008, dicembre 2009, dicembre 2010,
dicembre 2011, dicembre 2012, dicembre 2013, dicembre 2014, dicembre 2015, dicembre 2016 e quelle dedicate al Cuore Immcolato di Maria

Gocce di luce: Gesù parla ad un'anima

       
       

Agosto 2015

 

 

Ave Maria!

 

23 agosto 2015
"Se la Chiesa di cui Io sarei il fulcro e la ragione
è piena di discrepanze e rivalità
è perché per i molti in essa Io non sono il Signore della vita"

"Mia piccola Maria, il vangelo di oggi vi interpella direttamente: "Chi sono Io per voi?". Lo chiedo agli Apostoli, ma lo chiedo ad ognuno di voi: "Chi sono Io per te?". "Un'idea?… un estraneo?...un Dio lontano?, oppure una Persona viva, vera, concreta, una Persona presente e, se tale, mi senti vicino? Mi fai partecipare della tua vita, mi ami? Mi hai dato il tuo cuore? Poiché molti mi dichiarano la loro ammirazione come personaggio storico, ma le loro strade sono lontane da Me. Altri, pur venendo in chiesa, e dicono di credere nella mia divinità, credono che sono il Signore, ma la loro vita non mi segue: vanno altrove, e non mi amano. Se fossi il Signore della loro vita il mio pensiero sarebbe in loro, il mio Cuore nel loro cuore e con Me amerebbero: le loro mani nelle mie mani, e con la stessa carità come Me agirebbero. Se sono realmente il Signore della loro esistenza, cambierebbe il loro modo di vivere, di vivere la fede per essere comunione e unità.

Se la Chiesa di cui Io sarei il fulcro e la ragione è piena di discrepanze e rivalità è perché per i molti in essa Io non sono il Signore della vita: mi onorano con la bocca, ma il cuore, il pensiero e le loro opere sono distanti da Me. Essa sussiste ed è santificata per lo Spirito Santo che la detiene e per cui le forze del male non prevarranno; e senza la sua azione e protezione, dai lontani tempi, la Chiesa sarebbe già decaduta.

L'uomo mi si pone dinanzi e agisce per Me; lo ritiene un suo potere e un suo modo di manifestare sé stesso, e questo anche negli ambiti più sacri. Se Io fossi il Signore della loro vita, la Chiesa sarebbe sorgente e acqua che scorre in purezza e grazia per dissetare tutti i fedeli che ne riceverebbero unità e comunione e una mia più profonda conoscenza. E come poter fare perché Io sia il Signore del vostro cuore, l'amore e il centro del vostro esistere? Chiedetemi, figli miei, continuamente, ogni giorno, nella preghiera e senza stancarvi, chiedetemi! E tanto più vi farete a Me vicini, tanto più Io mi farò conoscere: e saprete Chi sono. Ti benedico".